Copertina-corso-residenziale-rieducare-paralisi-cerebrale-infantile

28 Maggio 2022

Comprendere e rieducare la paralisi cerebrale infantile

Città: Catania
Crediti formativi ECM: 8
Relatori: Adriano Ferrari, Rosa Battaglia, Lorena Costanzo

INFORMAZIONI SUL CORSO

Tipologia di corso: Corso di formazione residenziale
Autorizzazione ministeriale: ID 5279 – 354026
Location: Hotel Mercure Catania Excelsior, Piazza G. Verga n. 39, 95129 Catania

icona-brochure-corso-100px Scarica la brochure del corso

RESPONSABILE SCIENTIFICO

Adriano Ferrari

Adriano Ferrari

Medico fisiatra

CONTENUTI DEL CORSO

La paralisi cerebrale infantile (PCI) costituisce l’affezione disabilitante più frequente dell’intera età evolutiva. Nei paesi con servizio sanitario evoluto, essa rimane in costante crescita ed ha da tempo superato la soglia di due casi ogni mille nati vivi, un nuovo bambino ogni 5 ore. La rieducazione della PCI costituisce il main core di tutta la riabilitazione infantile, non solo per l’incidenza di questa affezione, ma perché essa rappresenta da sempre il terreno di confronto metodologico e procedurale in cui vengono messe alla prova tutte le nuove proposte terapeutiche indirizzate al bambino disabile e spesso non solo a questi. Nella rieducazione del bambino affetto da PCI, il progetto terapeutico deve partire dall’analisi delle risorse possedute dal paziente e dalla valutazione delle strategie (intese come soluzioni funzionali finalizzate ad uno scopo) che egli mette in atto per costruire, “nonostante” i suoi deficit ed i suoi difetti, le proprie funzioni adattive. Non è più condivisibile l’adozione a scopo terapeutico di un modello universale precostituito di promozione delle prestazioni motorie (il cosiddetto sviluppo motorio normale) ordinate secondo una sequenza obbligata (le cosiddette pietre miliari), da acquisire terapeuticamente in rigida e costante successione. Analizzare le risorse cognitive e motorie possedute dal bambino (che restano permeate dalla patologia a dispetto di qualunque terapia rieducativa) per poter progettare assieme a lui ed alla sua famiglia quanto di meglio è possibile ottenere partendo da quella specifica dotazione, significa “presuntuosamente” pretendere di capire come procede il cervello del bambino nel cercare di dare risposta all’esigenza interna di adattare sé stesso e a quella esterna di adattare a sé il mondo che lo circonda. Per questo riteniamo che, per poter intervenire terapeuticamente, occorra possedere una specifica conoscenza della storia naturale della PCI e delle sue regole per essere in grado di progettare e di perseguire i migliori cambiamenti adattivi (intesi come modificazioni stabili e favorevoli nei confronti della storia naturale) raggiungibili in quello specifico caso ed in quel determinato contesto fisico, sociale e culturale. Non solo la rieducazione motoria, ma tutte le condotte terapeutiche spendibili a favore del miglioramento delle abilità funzionali del bambino (farmaci, chirurgia funzionale, ortesi e ausili, modifiche adattive dell’ambiente) devono essere riconsiderate alla luce di un approccio metodologico che privilegi la funzione rispetto alla struttura ed il risultato funzionale raggiunto rispetto alla forma del movimento adottato per perseguirlo (pattern motorio)

PROGRAMMA

09.30
Come interpretare la paralisi cerebrale infantile (la natura del difetto) | prof. A. Ferrari
10.00
L’analisi del segno | prof. A. Ferrari
11.00
Coffee break
11.15
Gli strumenti terapeutici | dott.ssa L. Costanzo
12.15
Farmaci topici | dott.ssa R. Battaglia
13.15
Light lunch
14.15
Ortesi e ausili | dott.ssa R. Battaglia
15.15
La chirurgia funzionale | prof. A. Ferrari
16.15
Prospettive aperte dalle neuroscienze | prof. A. Ferrari
17.15
Discussione interattiva | Tutti i relatori
17.45
Test di apprendimento e gradimento
18.00
Conclusione del corso

DESTINATARI ECM

Medico Chirurgo (Geriatria; Medicina fisica e riabilitazione; Medicina interna; Neurologia; Neuropsichiatria infantile; Pediatria; Reumatologia; Chirurgia generale; Chirurgia pediatrica; Chirurgia plastica e ricostruttiva; Ortopedia e traumatologia; Neurofisiopatologia; Medicina generale (medici di famiglia); Pediatria (pediatri di libera scelta); Psicoterapia) Fisioterapista, Podologo, Tnpee, Terapista occupazionale, Tecnico ortopedico, Infermiere, Educatore professionale, Tecnico di neurofisiopatologia, Logopedista, Assistente sanitario, Psicologo (Psicoterapia, psicologia

LOCATION
Hotel Mercure Catania Excelsior, Piazza G. Verga n. 39, 95129 Catania

 

2022_05_28-partner-corso-rieducare-paralisi-cerebral.e-infantile